In Milan Today.com


In Milan Today.com





Castello Sforzesco Castello Sforzesco - Piazza Castello - Milano

Simbolo di Milano nei secoli e memoria storica della città e del suo passato glorioso la dimora degli Sforza è oggi un polo museale tra i più attivi della città meneghina.

La storia

Il Castello Sforzesco fu eretto per volere di Galeazzo II Visconti tra il 1360 e il 1370 lungo un tratto dell'antico tracciato delle mura medievali di Milano, nella sua parte che comprendeva Porta Giovia la quale diede il nome al primo nucleo del Castello, e misurava, dopo gli interventi dei successori di Galeazzo II Gian Galeazzo e Filippo Maria, circa 180 metri di lato e aveva pianta quadrangolare 4 con torri difensive.

Questo fino all'anno 1447 quando l'ultimo membro della dinastia viscontea, Filippo Maria, morì senza eredi e i Milanesi ne approfittarono per proclamare la Repubblica Ambrosiana e demolire la fortezza, simbolo del potere regio in città, utilizzandone il materiale di scarto per interventi di restauro sulle mura cittadine.

Non passarono neanche tre anni e nel 1450 i Milanesi s'appoggiarono all'autorità del condottiero Francesco Sforza, marito di Bianca Maria che era la figlia illegittima di Filippo Maria Visconti.

Con Francesco iniziò la progettazione e la ricostruzione di un nuovo castello che fu ingentilita successivamente dal figlio Galeazzo Maria Sforza a partire dal 1466. Questi fece costruire una residenza sfarzosa, la Corte Ducale, a ridosso del parco interno della fortezza. Poco dopo Ludovico il Moro pose il suo sigillo sull'architettura del Castello Sforzesco chiamando a Milano il Bramante e Leonardo da Vinci. Fu questo il periodo in cui venne affrescata la Sala delle Asse.

A partire dal 1499 e per tre decenni regnarono a Milano i Francesi in lotta perenne con l'Imperatore tanto che il Castello divenne il centro della lotta cittadina subendo numerosi danni, saccheggi e incendi.

Con la vittoria delle truppe imperiali sui Francesi a Milano salirono al trono cittadino gli Spagnoli i quali progettarono e realizzarono una fortificazione esterna a stella con enormi bastioni anti cannone. Il Castello divenne così una delle fortezze meglio resistenti ad un attacco di tutta Europa.

Con l'arrivo in città degli Austriaci (1706) la situazione per il Castello Sforzesco mutò molto poco; esso infatti mantenne la sua struttura architettonica precedente e la stessa funzione. Fu con Napoleone Bonaparte, il suo assedio e quello dei cittadini e con la vittoria francese, che fu decisa la demolizione della potente cinta muraria esterna.

Dopo la Restaurazione (1815) il castello tornò agli Austriaci sempre invisi al popolo il quale, durante la ribellione delle Cinque Giornate di Milano (18-22 marzo 1848), lo attaccò e lo saccheggiò.

Dopo l'Unità d'Italia del 1861 il Castello Sforzesco fu acquistato dalla Città di Milano e ne fu progettato il restauro affidandolo all'architetto Luca Beltrami. Questi decise la demolizione delle fortificazioni esterne che erano resistite al periodo napoleonico e anche la ricostruzione della Torre del Filarete che era esplosa durante il conflitto tra i Francesi e l'Imperatore nel 1521.

Negli anni del Novecento il Castello Sforzesco, uno dei simboli di Milano, divenne sede museale ospitando anche al suo interno biblioteche ed eventi culturali di vario tipo.

Come raggiungere il Castello Sforzesco di Milano

- in auto: uscita A51 n°6 prendere viale Forlanini in direzione centro e dritto lungo viale Corsica e Corso XXII Marzo e Coro di Porta Vittoria; a destra per via Francesco Sforza e dritto per 700 metri fino all'incrocio con Corso Monforte, qui dritto per via Senato poi via Fatebenefratelli per 1 Km circa fino a Piazza Castello.

- in metro: dalla Stazione Centrale prendere il Metro linea 2 (ogni 12') fino a Lanza. Poi a piedi per 200 metri fino a Piazza Castello.

- a piedi: dalla Stazione (3.8 Km) dritto per via Vittorio Pisani e Piazza della Repubblica, dritto per via Filippo Turati per 400 metri e per via Marco de Marchi fino a via Fatebenefratelli dove bisogna svoltare a destra e quindi dritto per 1 Km fino a Piazza Castello.

Orari: dal lunedì alla domenica dalle 7.00 alle 18.00 (orario invernale); dalle 7.00 alle 19.00 (orario estivo).
Biglietti: ingresso gratuito (Musei del Castello esclusi).
Info: +39.02.88463700
Sito web: Castello Sforzesco

In Milan Today è aggiornato ogni giorno

© In Milan Today
Tutti i diritti riservati